1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  4. Menu tematico
Sistema Sanitario - Regione Lombardia
 
 
 
Contenuto della pagina

Focus sulla dieta estiva della persona anziana

 
 
 

Con l’arrivo dell’estate e con le alte temperature è molto importante mantenere una dieta corretta, specie per le categorie di persone più esposte agli effetti del caldo, come gli anziani, a rischio di inappetenza, disidratazione e altre carenze.

Il primo consiglio è bere almeno 8-10 bicchieri di acqua al giorno (circa 2 litri), preferibilmente a temperatura ambiente. Particolare attenzione va data alle persone anziane, che alla luce di uno scarso controllo della sete, non sentono il bisogno di bere neanche durante i periodi caldi.

È raccomandabile inoltre l’assunzione di acqua riccamente mineralizzata, perché apporta calcio e minerali (sodio, potassio, cloro), persi con la sudorazione. Via libera anche a tè, frullati e succhi di frutta, facendo sempre attenzione alla quantità di zuccheri, soprattutto per chi soffre di iperglicemia, insulinoresistenza, diabete e obesità. Da evitare sono gli alcolici, che aumentano la vasodilatazione, con perdita di calore e maggior disidratazione.

Durante l’estate gli anziani soffrono anche di inappetenza: è quindi molto importante che assumano pasti bilanciati e completi, favorendo cibi facili da digerire, per una completezza nutrizionale che non deve essere sottovalutata.

A cura di Maria Cristina Neri, Medico Gastroenterologo, e del Servizio diDietologia e Nutrizione Clinica del Pio Albergo Trivulzio