Museo City Milano: al Martinitt e Stelline un ritratto "segreto" che parla di natura

 
 
 

Da tre anni il Comune di Milano propone per il primo fine settimana di marzo l' iniziativa Museo City Milano per coinvolgere i musei della città attorno ad un unico tema comune.

Il Museo Martinitt e Stelline ha sempre aderito al progetto e per l'edizione di quest'anno, che vede come tema prescelto la natura, propone per venerdì 1 marzo, alle ore 16:00, una conferenza dal titolo "La natura nei ritratti dei benefattori"

La conferenza sarà l'occasione per valorizzare uno dei dipinti esposti al Museo: il ritratto di Ignazio Vidiserti. L'opera si trasformerà anche nel nostro "Museo segreto", un' iniziativa minore nella grande tre giorni di Museo City Milano.

Il ritratto di Ignazio Vidiserti è stato realizzato da Pietro Narducci nel 1848 dietro pagamento di 43 zecchini e “veduto da chi conobbe vivente lo stesso benefattore e massimamente dal sottoscritto che gli era cugino fu riconosciuto assai rassomigliante”. Il pittore ritrae l’uomo seduto in primo piano in atteggiamento rilassato con un braccio appoggiato a un parapetto oltre il quale gli occhi dello spettatore spaziano su un paesaggio collinare nel quale svettano alcune costruzioni quali una torre e un piccolo borgo. Il personaggio sembra colto quasi di sorpresa, mentre era intento alla lettura di un libro; alcuni elementi quali il bastone, una sciarpa e il cappello ci fanno immaginare che Ignazio abbia dovuto fare un po’ di strada per godere della tranquillità di quel panorama. L’ambientazione naturale del ritratto è una novità per Narducci, ma probabilmente si tratta di una scelta ragionata fatta tenendo conto della vita del benefattore e delle sue abitudini.

 
 
 
  1. Amministrazione trasparente
  2. URP
  3. Carta dei Servizi
  4. Sostienici
  5. Sportello badanti