1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  4. Menu tematico
Sistema Sanitario - Regione Lombardia
 
 
 
Contenuto della pagina

Gara pubblica per lavori di riqualificazione degli impianti ascensori degli Istituti dell’Azienda e Servizio di manutenzione biennale al fine del mantenimento in esercizio degli impianti


 
 
 

Allegati

 
 
 
 
 
 
 
 
 

AVVISO Apertura buste offete economiche

Si comunica che il giorno 2 luglio alle ore 10.30 verranno aperte le buste relative alle offerte Economiche

IL RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO
                              (Arch. Sara Perego)

 
 
 
 
 
 

AVVISO rettifica Capitolato Tecnico

In riferimento ai documenti pubblicati afferenti all’installazione del nuovo ascensore antincendio, si comunica la seguente rettifica nel Capitolato Tecnico di appalto (punto 24.1), nel Computo Metrico Estimativo (pag.56) e nei relativi elaborati illustrativi (Tav.2).:
per un mero errore materiale è stato indicato erroneamente un numero di fermate e di servizi pari a 9, in luogo degli effettivi 4 (corrispondenti ad una corsa di ca. 15,50 m).
Tale refuso, per la sua stessa natura, non ha alcuna influenza sulla entità economica delle opere posta a base di gara, che deve ritenersi pertanto invariata nel totale contenuto.

IL RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO
                              (Arch. Sara Perego)

 
 
 
 
 
 

ULTERIORE DATA SOPRALLUOGO

A seguito di richieste ed al fine di promuovere la massima partecipazione da parte delle ditte, ed in via del tutto eccezionale,  si è a comunicare la sotto indicata giornata per effettuare il sopralluogo:

PIO ALBERGO TRIVULZIO  il giorno 9 GIUGNO 2015 8:30 – 11: 30 ovvero 14:00-16:00
PRINCIPESSA JOLANDA   il giorno 9 GIUGNO 2015 8:30 – 11: 30 ovvero 14:00-16:00

Le modalità previste per il sopralluogo suddetto rimangono invariate come da Disciplinare di Gara a pag. 17 , fermo restando che per gli altri Istituti per i quali è previsto il sopralluogo ( Pindaro  e Frisia), non vi saranno ulteriori date rispetto a quelle previste nel summenzionato Disciplinare, il cui calendario è ancora vigente.

Si ricorda pertanto, che in considerazione delle particolari caratteristiche dei lavori, per ciò che attiene le opere di riqualificazione degli impianti ascensori come da Capitolato Tecnico allegato, costituisce condizione di partecipazione alla gara, a pena di esclusione, l’effettuazione di un sopralluogo per prendere visione dei luoghi, presso ciascuno degli Istituti dell’Azienda.

Detto sopralluogo potrà essere effettuato dal rappresentante legale o da altro soggetto munito di delega del rappresentante legale in cui risultino i relativi poteri con allegata fotocopia di un documento di identificazione. È ammessa la presenza di 1 (un) solo rappresentante per ciascuna ditta.

Si avverte che per il sopralluogo non è consentito conferire delega ad una stessa persona da parte di più concorrenti.

In caso di Raggruppamenti Temporanei di Imprese, di Consorzi ordinari, o GEIE il sopralluogo deve essere eseguito da almeno una delle imprese componenti.

L’Attestazione di avvenuto sopralluogo, da allegare all’offerta, sarà rilasciata esclusivamente nel caso in cui il sopralluogo sia effettuato dalle persone sopra indicate.

La presa visione dei luoghi in cui devono eseguirsi i lavori costituisce elemento essenziale per la partecipazione alla gara, ai sensi dell’art. 46 comma 1bis D.Lgs n. 163/2006 e dell’art. 106 DPR n. 207/2010 in quanto indispensabile per essere in possesso degli elementi formativi necessari a formulare l’offerta e pertanto, a pena di esclusione.

Al fine di ottenere la certificazione predetta, le imprese interessate dovranno presentarsi direttamente presso ogni Istituto di riferimento, previa prenotazione della visita, via e-mail all’indirizzo di posta elettronica: giancarlo.zanirato@trivulziomail.it.

IL RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO
                              (Arch. Sara Perego)

 
 
 
 
 
 

Quesiti e Risposte

Quesito:
La nostra azienda è in possesso della certificazione SOA cat. OS4 Class. III bis, potremmo partecipare alla procedura in raggruppamento di imprese con altra azienda in possesso della categoria SOA cat. OS4 Class. III?

Risposta:
Richiamato l’art. 37 del D.Lgs. n. 163/2006 che consente ai concorrenti, in  attuazione del principio di favor partecipationis e di libera concorrenza, di partecipare in forma associata alla gara laddove non soddisfino i requisiti richiesti dal bando, si rimanda a quanto nello specifico richiesto dagli artt. 5 e 8 del Disciplinare di gara sui requisiti di partecipazione, le dichiarazioni da rendersi e la documentazione da produrre per tali soggetti.

Quesito:
sono a chiedere informazioni in merito ad alcune voci di capitolato non chiare.

Mi riferisco a:
-Realizzazione ventilazione vano corsa e locale macchinario secondo DM 15/09/2005 con convogliamento all’esterno.
-Controparete antincendio costituita da struttura metallica zincata da 6/10 con montanti e guide fissate a pavimento e a soffitto e da lastre in silicato di calcio a matrice cementizia accoppiate con viti e fissate all’orditura metallica, compresi piani di lavoro interni, sigillatura dei giunti e stuccatura.
-Demolizione di strutture e murature in cemento armato, compreso il taglio dei ferri di muratura, totale o parziale, entro e fuori terra a qualsiasi altezza con relativi intonaci e rivestimenti ….
-Ripresa saltuaria dell’intonaco diffusamente ammalorato su parete e soffitti interni. Compresa l’ispezione dell’intera superfice …..

Risposta:

Precisazioni:

1. Realizzazione ventilazione vano corsa e locale macchinario secondo DM 15/09/2005 con convogliamento all’esterno.Ogni locale macchinario ed ogni vano corsa in muratura deve essere ventilato con condotti (vedasi DECRETO 15 settembre 2005 “Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per i vani degli impianti di sollevamento ubicati nelle attività soggette ai controlli di prevenzione incendi.” - G.U. 5 ottobre 2005, n. 232) verso parti scoperte mediante aperture non inferiori al 3% della superficie in pianta del vano di corsa e dei locali, con un minimo di:- 0,20 m2 per il vano di corsa;
- 0,05 m2 per il locale del macchinario, se esiste, e per il locale delle pulegge di rinvio, se esiste.
Tutto ciò in conformità all'art.5 dell'Allegato al citato DM (Aerazione del vano di corsa, dei locali del macchinario, delle pulegge di rinvio e/o degli ambienti contenenti il macchinario) secondo quanto richiamato nel Capitolato Tecnico di Appalto (art.2 comma 4)

2.Controparete antincendio costituita da struttura metallica zincata da 6/10 con montanti e guide fissate a pavimento e a soffitto e da lastre in silicato di calcio a matrice cementizia accoppiate con viti e fissate all’orditura metallica, compresi piani di lavoro interni, sigillatura dei giunti e stuccatura.La controparete è stata computata per realizzare i condotti di cui al punto precedente con compartimentazione antincendio

3.Demolizione di strutture e murature in cemento armato, compreso il taglio dei ferri di muratura, totale o parziale, entro e fuori terra a qualsiasi altezza con relativi intonaci e rivestimenti. Tali demolizioni interessano prevalentemente la realizzazione delle suddette aperture di ventilazione e la quantificazione è stata espressa in metri cubi (mc) nel documento di Computo Metrico Estimativo

4.Ripresa saltuaria dell’intonaco diffusamente ammalorato su parete e soffitti interni. Compresa l’ispezione dell’intera superficie.La tipologia di lavorazione è legata al degrado dell’intonaco in alcuni locali macchinari (visibile a occhio nudo con sopralluogo in loco). In ogni caso la relativa quantificazione è stata espressa in metri quadri (mq) nel documento di Computo Metrico Estimativo per tipologia di lavorazione